Skip to content

Coopfond partecipa alla quarta edizione del festival “Dialoghi di Pandora Rivista”

Un dialogo con il climatologo Luca Mercalli, giovedì 13, e un confronto a più voci sul tema “Ecosistemi della digitalizzazione”, a cui sabato 15 ottobre parteciperà il direttore generale di Coopfond Simone Gamberini. Sono i due eventi che coinvolgono direttamente il Fondo all’interno dell’edizione del Festival “Dialoghi di Pandora Rivista”, iniziato mercoledì scorso a Bologna.

 

Filo conduttore dell’edizione 2022 sarà la crisi della democrazia, fra minacce, contraddizioni e possibili strade per una rigenerazione. Possono le democrazie trovare la strada per essere al tempo stesso inclusive ed efficaci di fronte alle sfide globali: guerra e tensioni internazionali, cambiamento climatico, crisi energetica, migrazioni, effetti delle nuove tecnologie, allargamento delle disuguaglianze?

 

Come accennato il Festival ha in programma per il 13 ottobre alle 18 il dialogo di Coopfond con il climatologo Luca Mercalli e Francesca Santolini, giornalista scientifica. L’incontro si svolgerà sempre nella Sala Stabat Mater dell’Archiginnasio di Bologna, in piazza Galvani. Un dialogo tra Luciano Floridi e Simone Gamberini, direttore generale del Fondo, ed altri sei esponenti dell’economia bolognese, dal presidente di Granarolo e Bologna Fiere Gianpiero Calzolari al presidente di IMA Alberto Vacchi, si svolgerà invece il 15 ottobre alle 15 nella sala Stabat Mater dell’Archiginnasio di Bologna.

 

Il programma completo è disponibile a questo link: https://www.pandorarivista.it/festival/

L’ingresso è libero e gratuito, ma è consigliata la prenotazione online, effettuabile per ciascun evento su www.pandorarivista.it/festival/

 

Il Festival è organizzato da Pandora Rivista e Tempora – APS, in collaborazione con Comune di Bologna e con il patrocinio di Comune di Modena. La rassegna è realizzata con il contributo di: Regione Emilia-Romagna, Coopfond, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, BPER Banca, Coop Alleanza 3.0, IMA, Fondazione MAST, Legacoop Bologna, Granarolo, CAMST, Fondazione Barberini, Open Group e Fondazione Ordine Giornalisti Emilia-Romagna. Sono partner dell’evento: Biennale Democrazia, Biennale Tecnologia, ASviS, Festival dello Sviluppo Sostenibile, Associazione Marcello De Cecco, Rivista Formiche, Forum Disuguaglianze e Diversità, Fondazione Unipolis, Impronta Etica, Fondazione Gramsci Emilia-Romagna, Bologna Biblioteche, Fondazione Innovazione Urbana, Librerie Coop, AICCON, DamsLAB Università di Bologna, AlmaVicoo, Change Makers Magazine, La Società di Lettura e Prospettive Italiane.

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Share on facebook
Condividilo su Facebook
Share on twitter
Condividilo su Twitter
Share on linkedin
Condividilo su Linkedin
Share on email
Condividilo via email