Skip to content

Housing, Coopfond accompagna Homa oltre le difficoltà della pandemia

È nata in Puglia, nel 2013. Allora si chiamava Apulia Student Service. Oggi conta 14 soci lavoratori e 10 collaboratori, è attiva in tutta Italia e si chiama Homa. E per crescere, superando le difficoltà create dalla pandemia, ha chiesto un sostegno a Coopfond, che l’ha deliberato, sotto forma sia di una partecipazione che farà seguito ad un aumento di capitale da parte dei soci, sia di un finanziamento.

 

La cooperativa detiene il 100% delle quote di RentHub rilevate nel corso del 2020 a seguito di forti difficoltà determinate dall’impatto della crisi Covid. Ad oggi Homa gestisce così 550 appartamenti e conta 15.000 posti letto disponibili. Parte della marginalità è stata “drenata” da attività di supporto alla nuova controllata, fino a determinare nel 2021 la chiusura di un bilancio negativo.

 

Superata la fase di startup e – soprattutto – la pandemia, la cooperativa ha diversi progetti di sviluppo, dallo sviluppo di residenze smart, con 30-70 posti letto, co-amministrate da inquilini e società, alla progettazione di mix inclusivi di housing, anche identificando un partner, fino alla creazione tramite Rent Hub, di un’impresa sociale che possa occuparsi di progettazione sociale, accedendo a nuove forme di contributo e finanziamento.

Ti è piaciuto l'articolo?

Share on facebook
Condividilo su Facebook
Share on twitter
Condividilo su Twitter
Share on linkedin
Condividilo su Linkedin
Share on email
Condividilo via email