Skip to content

Formula Ambiente, il Fondo sostiene il piano per lo sviluppo e la sostenibilità

Coopfond sostiene il piano di investimenti del consorzio Formula Ambiente che punta all’acquisizione di nuove commesse in aree geografiche e in settori diversi rispetto a quelli tradizionali e contestualmente ad un ampliamento dei servizi a favore delle consorziate, attraverso la realizzazione di infrastrutture come aree parcheggio per gli autocompattatori e depositi per le attrezzature. Lo ha deliberato l’ultimo consiglio di amministrazione del Fondo.

 

Il Consorzio Formula Ambiente svolgeva servizi di raccolta e trasporto rifiuti e manutenzione del verde direttamente o attraverso le cooperative associate. Nel marzo del 2020 – essendo per la natura consortile corretto ricorrere all’esecuzione diretta dei servizi solo in casi eccezionali e temporanei – ha conferito alla controllata Formula Ambiente S.p.a. tutta l’attività di igiene urbana e servizi complementari.

 

Nel frattempo la nuova società si è mossa nella giusta direzione, assumendo dimensioni nazionali grazie all’acquisizione del ramo d’azienda Biancamano. Ora il Consorzio – la cui base sociale è costituita da 34 imprese, per la maggior parte cooperative sociali di tipo B – ha deciso di varare un piano di sviluppo che prevede sia la realizzazione di nuove infrastrutture per le consorziate, sia la partecipazione ad Associazioni Temporanee d’Impresa per l’acquisizione di nuovi servizi.

 

Il piano di investimenti è stato costruito con un’attenzione particolare alla sostenibilità, attraverso azioni concrete quali la riduzione dell’impatto viario attraverso studi di fattibilità per l’ottimizzazione dei percorsi degli automezzi per la raccolta e trasporto dei rifiuti; il miglioramento dell’efficienza e della sicurezza dei mezzi ed attrezzature con costante e programmata manutenzione degli stessi; Il rinnovo del parco veicolare con l’acquisto di automezzi con minor impatto di emissioni sonore durante il servizio (mezzi alimentati a metano e gpl); l’ottimizzazione delle risorse energetiche aumentando l’utilizzo di fonti alternative a basso impatto ambientale.

 

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Share on facebook
Condividilo su Facebook
Share on twitter
Condividilo su Twitter
Share on linkedin
Condividilo su Linkedin
Share on email
Condividilo via email