Skip to content

Servizi Reali, un intervento per sostenere la qualità della domanda

Contributi a fondo perduto, per migliorare la qualità della domanda e rendere più efficace la risposta di Coopfond. Per la singola cooperativa, ma anche per il futuro di intere filiere produttive e/o settori. È questo l’obiettivo dei Servizi Reali, una modalità d’intervento del Fondo mutualistico che si sta sviluppando in modo importante in questi ultimi anni.

 

Il profilo di questi interventi è stato definito tramite un’apposita delibera nel Consiglio di amministrazione di giugno. A fondo perduto come quelli di Promozione attiva, sono accomunati dal fatto di essere sempre e soltanto destinati a progetti di cooperative su cui il Fondo è intervenuto o potrà intervenire.

 

Tre le tipologie di intervento:

  • gli approfondimenti di progetti di impresa molto complessi, presentati a Coopfond per ottenere finanziamenti o partecipazioni al capitale sulle varie linee di intervento previste dal Regolamento;
  • le analisi aziendali rivolte a cooperative rispetto alle quali il Fondo ha operazioni in corso, per approfondire piani di consolidamento, riposizionamento, riorganizzazione o ristrutturazione;
  • studi per progetti di integrazione e di filiera, che possono essere proposti da singole cooperative o dalle associazioni di settore/territorio.

 

Di norma il Fondo copre il 50% dei costi sostenuti dalla cooperativa, fino ad un massimo di 50.000 euro. A fronte di analisi e studi di particolare complessità, il Fondo può arrivare fino al 75%, arrivando a una copertura al 100% solo nel caso di prominente interesse di Coopfond.

 

Le richieste di accesso al Fondo Servizi Reali devono arrivare al Fondo dalle cooperative o dalle associazioni, ed includono un dettaglio riguardante gli obiettivi ed una stima dei costi del progetto, possibilmente accompagnate dal preventivo dei consulenti a cui la cooperativa intende conferire incarico.

 

Coopfond risponderà alla richiesta tramite lettera che specifica la delibera assunta, corredata da una descrizione delle procedure amministrative da adottare. L’erogazione dei contributi potrà avvenire per stati di avanzamento e solo a fronte di invio delle relative fatture e quietanza di avvenuto pagamento. Il saldo finale potrà avvenire ad avvenuta presentazione di un report che attesti gli obiettivi raggiunti attraverso tali interventi.

 

 

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Share on facebook
Condividilo su Facebook
Share on twitter
Condividilo su Twitter
Share on linkedin
Condividilo su Linkedin
Share on email
Condividilo via email