Skip to content

NonStudio, videogiochi educativi dalla startup cooperativa

Li chiamano “serious games”. Sono videogiochi “intelligenti”, nati con l’obiettivo inclusivo, divertente e dinamico l’apprendimento scolastico. A realizzarli e distribuirli, in quel di Cesena, tre giovanissimi soci che grazie anche al precedente bando Coopstartup Romagna hanno fondato NonStudio, la nuova cooperativa nata dal bando Coopstartup Romagna.

 

Samuele Bertani, 21 anni, studente di Ingegneria e scienza informatica a Cesena, con esperienze di “smart learning” e “lean startup”, si occupa delle relazioni esterne e della promozione. Lorenzo Bartolini, 21 anni, studente di Ingegneria e scienza informatica a Cesena, è il programmatore e a lui è affidata la parte tecnologica del progetto, dallo sviluppo software al game design. Jacopo Foschi, 23 anni, studente al conservatorio di Cesena è il sound designer, cioè si occupa delle musiche e dei suoni di ogni videogioco.

 

Per crescere NonStudio può contare su diversi programmatori esterni, anch’essi provenienti dal bacino dell’Università di Cesena. I lavori della cooperativa sono visibili sul sito www.nonstudio.org.

Non Studio si è costituita in questi giorni, dopo avere vinto la terza edizione di Coopstartup Romagna, il progetto di Legacoop Romagna, Coopfond e Coop Alleanza 3.0 per incentivare la nascita di imprese innovative in forma cooperativa, in particolar modo tra i giovani.

 

Ti è piaciuto l'articolo?

Share on facebook
Condividilo su Facebook
Share on twitter
Condividilo su Twitter
Share on linkedin
Condividilo su Linkedin
Share on email
Condividilo via email