Skip to content

Il Fondo rinvia l’uscita dal capitale di Cosp per sostenere gli investimenti

L’uscita è rinviata di due anni. Rimanendo con una partecipazione temporanea nel capitale della cooperativa umbra Cosp, Coopfond sostiene così gli investimenti in corso per consentire alla cooperativa di completare la definizione di un piano di sviluppo avviata con il CNS per il riposizionamento e la diversificazione in settori strategici, anche alla luce delle opportunità offerte dal PNRR.

 

Cosp conta oggi 1269 occupati di cui 601 soci. È attiva nel settore multiservizi (46% del fatturato) e soprattutto ecologia. I clienti sono al 70% pubbliche amministrazioni. Il mercato è per il 59% quello umbro, marginale la quota di attività al nord mentre al centro-sud raggiunge il 39%.

 

Il piano di sviluppo in costruzione con il CNS prevede due azioni principali: un’analisi di mercato per valutare l’ingresso in potenziali nuovi settori, tra cui quello dell’energia, considerando le barriere all’entrata, gli investimenti necessari, gli impatti finanziari; un processo di digitalizzazione avviato a fine 2021 per la digitalizzazione dei processi e dei flussi documentali, con l’obiettivo di ottimizzare, le attività aziendali.

Ti è piaciuto l'articolo?

Share on facebook
Condividilo su Facebook
Share on twitter
Condividilo su Twitter
Share on linkedin
Condividilo su Linkedin
Share on email
Condividilo via email