Monte Amiata, la comunità riparte grazie alla cooperativa

Monte Amiata, la comunità riparte grazie alla cooperativa

Grosseto, 11 giugno 2020 – Coopfond rimane a fianco della cooperativa di comunità Il Borgo, tra i vincitori del progetto Coopstartup Toscana. Lo ha fatto con un contributo forfettario per le spese di costituzione e di avvio delle attività. Nata a fine dicembre2018, è costituita da 6 soci ed è un’evoluzione di un percorso nato nel 2016 con l’apertura di un Circolo Arci La Brizza nel Borgo di Montelaterone, sull’Amiata grossetana, un borgo vuoto e senza servizi.

 

Montelaterone è un borgo medievale, documentato come castello fin dal 1004. Il borgo, veramente unico nella sua composizione e architettura, si snoda tra vicoli stretti e chiesette con affreschi del Quattrocento. La cooperativa di comunità è una delle quattro che sono nate di recente in Toscana. Il suo prossimo obiettivo è dare vita a un ostello in un immobile della Curia in via ristrutturazione e creare un albergo diffuso.

 

Al Circolino La Brizza, intanto, gli abitanti possono trovare tutto: dai generi alimentari ai francobolli, dal pagamento delle bollette alle ricariche telefoniche fino ai servizi erogati dalle classiche botteghe della salute. “Lo scopo della cooperativa di comunità – commenta Stefania Cassani, la presidente – non è solo quello di creare spazi di accoglienza, quanto quello di ricreare un tessuto sociale della nostra comunità”.

error: Contenuto Protetto!