Liguria, due coop sociali insieme per correre più forte

Liguria, due coop sociali insieme per correre più forte

Genova, 5 dicembre 2019 – Entrambe operano a Genova e a Savona. Ed entrambe sono cooperative sociali di tipo B e sono attive nell’ inserimento lavorativo di soggetti svantaggiati ed offrono servizi di pulizie, civili e industriali, e di manutenzione del verde e di catering, solo per la seconda. Coopfond ha deciso così di sostenere il progetto di fusione tra Il Rastrello e La Scopa Meravigliante.

 

Il progetto di fusione, che prevede l’incorporazione della cooperativa Scopa Meravigliante nella cooperativa Il Rastrello, è finalizzato a consentire un migliore posizionamento competitivo attraverso l’ampliamento della gamma di servizi offerti e la condivisione dei rispettivi punti di forza.

 

Il Rastrello è una cooperativa sociale b costituita a Genova nel 1985 da un gruppo di genitori e di operatori socio-sanitari per consentire a soggetti diversamente abili di avere un opportunità di integrazione sociale attraverso il lavoro. Ai primi lavori di manutenzione del verde sono seguiti servizi di pulizia civile e industriale, ritiro e trasporto di rifiuti speciali, servizi di trasporto farmaci.

 

La Scopa Meravigliante è una cooperativa sociale B di Genova, costituita nel 1982 all’interno dell’Ospedale Psichiatrico di Genova Quarto al fine di praticare una terapia occupazionale. Ad una commessa per la pulizia di alcuni locali nel corso degli anni si sono aggiunti ulteriori servizi di pulizie civili e industriali, di raccolta differenziata dei rifiuti, di sgombero e trasloco e servizi di catering.

 

Il Rastrello aveva una compagine di 106 soci lavoratori. Complessivamente impiega 240 addetti di cui 78 appartenenti alle fasce deboli. La Scopa Meravigliante ha invece una compagine di 24 soci lavoratori e impiega 39 addetti di cui 15 appartenenti alle fasce deboli.

 

La fusione permetterà alla cooperativa Scopa Meravigliante di ampliare le opportunità di lavoro per i soci accedendo a gare pubbliche per cui sono necessari requisiti tecnici e dimensionali di cui non dispone. La cooperativa Il Rastrello, d’altra parte, con l’integrazione, potrà rafforzare la propria presenza nell’ambito delle pulizie acquisendo nuove e consolidate professionalità

 

Il piano di sviluppo della cooperativa prevede un ampliamento dell’aree d’operatività anche fuori dai limiti regionali attraverso il potenziamento della funzione commerciale e il consolidamento del rapporto con il Consorzio Nazionale Servizi – CNS
.

 

 

 

error: Contenuto Protetto!