EMERGENZA CORONAVIRUS – LE SCELTE DI COOPFOND

EMERGENZA CORONAVIRUS – LE SCELTE DI COOPFOND

Il management di Coopfond, ben consapevole della gravità della situazione che si sta determinando non solo sul piano sanitario ma anche su quello economico, intende a tal fine elaborare una proposta di decisione da sottoporre al Consiglio di amministrazione, che auspicabilmente potrà svolgersi intorno alla metà di aprile prossimo.

È doveroso tenere conto, a tal fine, delle oggettive difficoltà di valutazione e della precarietà della situazione, che sconta aggiornamenti pressoché quotidiani, anche per quanto riguarda le prospettive del sistema Legacoop e quelle operative del Fondo mutualistico.

La decisione che sarà proposta al C.d.a. sarà orientata ad aderire in modo selettivo alle richieste delle cooperative finanziate. In particolare sarà opportuno circoscrivere la moratoria ai soli casi di oggettive e dimostrate difficoltà economiche determinate dall’emergenza Coronavirus e prevedere che le decisioni conseguenti non siano adottate in modo automatico e indiscriminato ma debbano al contrario essere orientate a una finalità di sostegno finanziario che si affianchi, per quanto possibile, ad analoghi riconoscimenti da parte di altri finanziatori.

In attesa della suddetta decisione (e con riserva di valutare ulteriori provvedimenti in conformità con le disposizioni di legge in corso di emanazione) si è comunque stabilito che le scadenze di pagamento per il periodo marzo-aprile-maggio restano sospese fino al 30 giugno p.v. e non saranno applicati interessi moratori.

Si fa riserva di definire specifiche condizioni relativamente ai crediti di Coopfond derivanti da finanziamenti in pool con Banche, rispetto ai quali Coopfond provvederà d’intesa con la Banca capofila.

error: Contenuto Protetto!