Altromercato, Coopfond sostiene la nascita della Casa dell’equosolidale

Altromercato, Coopfond sostiene la nascita della Casa dell’equosolidale

Bolzano, 31 gennaio 2020 – Coopfond entra con una partecipazione temporanea nel capitale di Altromercato, la principale realtà italiana nel Commercio Equo e Solidale. L’intervento, che si affianca a quello dei soci, servirà soprattutto per sostenere la realizzazione di un centro polifunzionale – Casa Altromercato – a Verona, una sede operativa con spazi per eventi e convegni, occasioni di incontro e condivisione, laboratori esperienziali e workshop, showroom del “vivere sostenibile” e spazio per startup e coworking.

 

Nata nel 1988, la cooperativa Altromercato ha sede a Bolzano conta circa 100 soci tra cooperative (74) ed organizzazioni non-profit, che promuovono e diffondono la realtà del Commercio Equo e Solidale attraverso la gestione di circa 230 Botteghe Altromercato, diffuse in tutto il territorio nazionale. Ha 80 dipendenti e gestisce rapporti con 155 organizzazioni di produttori in oltre 45 paesi, 60.000 artigiani e 430.000 contadini, il cui lavoro viene rispettato ed equamente retribuito in una filiera che tutela anche ambiente e qualità dei prodotti.

 

L’artigianato (Moda e Casa Regalo) resta la categoria merceologica distintiva per il canale Botteghe del Mondo nel quale rappresenta mediamente il 35% dei ricavi, ma nel corso degli anni Altromercato ha diversificato la propria produzione. Nel 2002 è entrata anche nella ristorazione collettiva e oggi è presente con snack, budini, merendine, gelati equosolidali in oltre 300 mense scolastiche. Nel 2016 è nato anche il canale e-commerce di shop online.

 

L’orientamento strategico di Altromercato è di trasformarsi da produttore a distributore, qualificando, in base ai bisogni del mercato, l’offerta delle Botteghe del Mondo. Casa Altromercato sarà un edificio all’avanguardia sotto il profilo dei consumi, delle emissioni nocive e dell’impatto sociale che concilia efficienza energetica, convenienza economica ed il risparmio delle risorse naturali, una struttura “intelligente” ed autosufficiente, creata con materiali durevoli, ecocompatibili, affiancati da impianti autoregolati in funzione dei bisogni.

 

error: Contenuto Protetto!