Al via culturability 2020, la cultura si prende cura delle comunità

Al via culturability 2020, la cultura si prende cura delle comunità

Bologna, 16 aprile 2020 – Un supporto alle tante organizzazioni culturali in difficoltà, che continueranno nei prossimi mesi ad accusare gli effetti della chiusura dei propri spazi e dell’annullamento dei loro eventi avvenuti in questi mesi. Anche questo vuole essere il nuovo bando culturability, che Unipolis ha deciso di aprire ieri in un momento di profonda crisi​ culturale, economica e sociale.

 

Questa sesta edizione – profondamente rinnovata negli obiettivi, tempi e destinatari – nasce con il supporto di Coopfond e della Direzione generale Creatività Contemporanea del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo. Il programma è indirizzato a centri culturali rigenerati già attivi, in cui si sviluppano processi di innovazione culturale con impatto sociale e civico, e si sperimentano nuove logiche di collaborazione con le comunità locali. culturability 2020 si propone di accompagnare in un percorso di crescita e consolidamento che durerà fino al 2022 i migliori centri culturali italiani.

 

“culturability – spiega Roberta Franceschinelli, Responsabile dell’area cultura e della comunicazione web della Fondazione Unipolis – è sempre stato l’occasione anche per riflettere su un certo tipo di cultura che si prende cura delle comunità, su quali sono le nuove logiche di incontro e aggregazione sui territori, su cosa significhi parlare di impatto sociale e civico. Quando ripartiremo, non potremo che iniziare anche da tutto questo”.

 

Fra le proposte pervenute, ne saranno selezionate 15 che avranno l’opportunità di partecipare a un camp nel prossimo mese di settembre. Tra queste, una Commissione di Valutazione individuerà i 4 centri che accederanno a un percorso di supporto che dura fino a un anno e mezzo, attraverso tre forme di sostegno:

  • grant, in forma di erogazione liberale, per un valore massimo di 90 mila euro per centro;
  • con​tributi econom​ici, in forma di voucher, per un valore massimo di 30 mila euro per centro, da usare per attività di consulenza, ricerca e sviluppo, formazione;
  • accompagnamento e supporto continuo da parte di un team di mentor, per un valore massimo di 25 mila euro per centro.

 

Il sostegno sarà erogato in tre tranche, in funzione del raggiungimento di obiettivi e risultati concordati all’inizio del percorso. Il budget complessivo del bando, che include contributi ai beneficiari e costi di tutte le attività di supporto, è pari a 600 mila euro.

 

La call chiude il 16 giugno 2020 alle ore 13. I progetti possono essere presentati esclusivamente online tramite un apposito form su questo sito (culturability.org). Non verranno ammessi progetti inviati oltre quell’orario o con altri mezzi.

 

L’edizione 2020-22 del bando è promossa dalla Fondazione Unipolis in collaborazione con un’ampia rete di partner, portatori di visioni e competente differenti che verranno messe a disposizione dei partecipanti al percorso, ovvero con il patrocinio di ANCI e con la partnership di: Ashoka Italia, a|e Impact, Avanzi, cheFare, DamsLab, Fondazione Fitzcarraldo, NESTA Italia.

 

Leggi la presentazione su AgCult

 

Guarda il video

 

error: Contenuto Protetto!